skip to Main Content
Urbanhugs

In questi tempi frenetici e a volte cupi, tratteggiati dalla violenza che si mescola all’indifferenza, mi piace ricordarmi dell’opera di Stefano Boeri architetti, pensata e esposta al Salone, presentata per la prima volta nella Pinacoteca di Brera, in occasione del Fuori Salone di Milano dello scorso aprile e poi proposta come “stazione itinerante di abbracci” in giro per l’Italia.

Quest’estate anche a Bibione, vicino al mare.

Abbracci, in riva al mare

 

95 cilindri di legno friulano compongono la suggestiva nicchia in cui sorge spontaneo stringersi in un abbraccio. La splendida installazione realizzata dall’architetto milanese esce dai confini della città e si fonde con il paesaggio marittimo della costa veneta

 

guarda il video del salone!

URBAN HUGS

 

 

‘Urban Hugs – un recinto per abbracciarsi’ progettato da Stefano Boeri architetti e realizzato (con il legno certificato) dalla Filiera del legno del Friuli Venezia Giulia, realtà che promuove il legno certificato che proviene dalle montagne locali e le aziende che lo trasformano, in collaborazione con la Regione e il Consorzio Innova Fvg.

L’opera è un vero e proprio luogo fisico all’interno del quale entrare per allontanare momentaneamente la frenesia cittadina, dall’ossessione quotidiana, dalla modalità on-line e ripercorre un’emozione un tantino inconsueta.

 

 

Urban Hugs ha una natura itinerante che può mutare di città in città: la versione presentata Bibione è composta da 95 cilindri in legno che svettano per un’altezza di cinque metri; uniche le sensazioni evocate da questa nicchia protetta, le cui essenze di abete bianco, pino silvestre e abete rosso si intrecciano con il profumo del mare e della pineta locale.

 

Ogni luogo è ideale per un abbraccio, in particolare, quelli extra urbani, Urban Hugs ci spinge ad esporci e dimostra di svolgere ancor più una funzione di stimolo alla riflessione. La vacanza oltre al momento di relax diventa un buona occasione per riappropriarsi di un gesto di vicinanza e affetto tanto semplice quanto raro.

Insomma scambiamoci un segno di pace: Abbracciamoci

 

“Sono davvero felice – ha dichiarato Stefano Boeri – che Urban Hugs sia arrivato anche a Bibione, un luogo ideale per ospitare un’installazione che definisce il limite fisico dove potersi fermare e isolare dai flussi frenetici dei social media”.

 

L’installazione di Urban Hugs a Bibione è stata possibile grazie all’iniziativa di Pro Loco Bibione Pineda in collaborazione con la rete di imprese della filiera del legno del Friuli-Venezia Giulia, la Regione Friuli-Venezia Giulia e InnovaFVG.

Back To Top