skip to Main Content
Quartiere Isola 5

Isola Design District

Il nuovo distretto del FuoriSalone 2017

Nel quartiere della vecchia Milano si fa strada un nuovo distretto, Is, che si rivolge al sociale, alle nuove modalità di crescita economica, fatta di condivisioni e di visioni allargate, dedicata ai giovani makers, all’autoproduzione e al design sostenibile.

 

Dal 4 al 9 aprile 2017 artigiani, giovani designer e brand emergenti, saranno i protagonisti di Isola Design District, progetto di marketing territoriale patrocinato dal Comune di Milano, che ha voluto fortemente che fossero coinvolte le realtà locali.

 

Negli spazi del Frida, uno dei primi locali  del quartiere,

Source darà vita alla mostra dal tema Obstacles and Solutions, curata da Valia Barriello, una riflessione sulle difficoltà che i progettisti devono affrontare durante la realizzazione dei loro prodotti.

In mostra, oltre ai designer emergenti, esporranno anche alcuni designer già affermati come: Paolo Ulian, Lorenzo Damiani, Donata Paruccini, Carlo Contin, Federico Angi, Francesco Faccin, Massimo Barbierato. 

Uno scambio tra generazioni, tra prima e dopo.

Tra i designer internazionali spicca il nome di Kensaku Oshiro, giovane talento internazionale,

 

che per l’occasione esporrà nel suo nuovo studio di via della Pergola raccontando il modo di abitare e stare a tavola di oggi.

Forti tematiche sociali.

Il design può anche divenire un’opportunità di rivalsa socio-economica per individui svantaggiati. Questo è il tema di Social Label, l’iniziativa che Studio BootC-mone presenteranno da Crud, un nuovo work concept dedicato a persone lontane dal mercato del lavoro, coinvolgendo designer, aziende impegnate nel sociale ed organizzazioni sanitarie e governative

 

Un’altra conferma è rappresentata dalla seconda edizione del Milan Design Market (in via Pastrengo 14 nel bellissimo studio del fotografo Gianni Rizzotti), una mostra mercato di prodotti di designer internazionali a cui si unisce uno spazio dedicato al Food, nelle sue varie declinazioni.

 

Tra le presenze internazionali, l’Olanda “porta” Dutch Invertuals allo Spazio O e Social Label da Crud, mentre i designer Tomoya Tabuchi e Tomoyuki Sakakida metteranno in mostra i prodotti creati per e’interiors, azienda di contract con base a Tokyo.

 

 

Tanti gli artigiani locali coinvolti, tra cui Pietro Algranti che per l’occasione aprirà le porte del suo studio di via Pepe, dove realizza arredi, partendo dal recupero e miscelando i materiali  con grande valore e maestri, come legno, ferro, rame e alluminio.

 

Alcuni degli artigiani del quartiere progetteranno e realizzeranno i totem informativi che verranno distribuiti per le vie principali con mappe e guide.

Molte delle attività commerciali della zona accoglieranno installazioni ed esposizioni.

Il ristorante Capra e Cavoli, con il suo piccolo giardino nel cuore di Isola, ospiterà il progetto: Tatuare gli spazi La nuova decorazione nell’interior design realizzata da Tideo insieme al Politecnico di Milano – Scuola del design.

Spazio anche al green con l’installazione realizzata da Offfi nel suo laboratorio botanico di via Carmagnola, il Suspended Garden di Bici&Radici –  Spazio anche al Verde con l’installazione realizzata da Offfi nel suo laboratorio botanico di via Carmagnola, e il progetto Green Island con le sculture vegetali dell’artista Emilia Faro

 

 

Gli studenti saranno parte integrante di Isola Desogn District, grazie alla collaborazione con il Politecnico di Milano – Scuola di Design.

Sarà promosso il concorso di idee Isola Is, rivolto a studenti dell’università e neolaureati chiamati a sviluppare un progetto di elementi segnalatori che migliorino la percezione del quartiere e l’orientamento in esso.

Molti gli Eventi e Workshop nelle location coinvolte , stay tuned!

L’opening day del distretto è previsto per Martedì 4 Aprile.

Back To Top