skip to Main Content
Press New ZOZOSUIT 2

Zozo è un marchio Giapponese, ma è anche un’idea futurista.

 

Il marchio del gruppo giapponese Start Today, infatti, si è inventato, con una tecnologia implementata, propone ai suoi clienti pezzi basici, t-shirt, camicie e jeans, che corrispondono perfettamente alla loro morfologia.

Zozo ha trovato un’alternativa industriale alle taglie standard?

 

In pratica succede questo: “Zozosuit” è una tuta dalle caratteristiche morfologiche molto funzionali. È sufficiente indossarne una con da 300 a 400 punti di riferimento, fornita gratuitamente dal produttore e scansionare il proprio corpo via smartphone.

La tuta rileva le dimensioni esatte di chi la indossa.

Zozotown la manda gratis a chiunque la chieda, anche in Italia

 

 

Dal lancio a fine 2017 in Giappone, circa un milione di Zozosuit sono state ordinate e sull’onda di questo successo il brand sta accelerando il suo sviluppo internazionale in 72 Paesi simultaneamente.

 

L’imprenditore giapponese Yusaku Maezawa – fondatore di Zozotown, la più grande piattaforma online giapponese di abbigliamento –fondatore dei siti e-commerce giapponesi dedicati alla moda Zozotown e Wear, che generano 27 miliardi di dollari di fatturato annuale.

 

Oggi sta provando a lanciare una nuova idea di shopping, permettendo di acquistare online vestiti realizzati a distanza, su misura.

 

“Le taglie standard offrono possibilità molto limitate”, ha dichiarato Maezawa “Si ha l’impressione di essere marginalizzati, di non corrispondere alla norma, di non essere come si dovrebbe essere, mentre in realtà è il sistema della taglie e della produzione a essere obsoleto”.

 

Zozosuit si utilizza girando su se stessi e seguendo le istruzioni dal proprio telefono, su cui va installata l’applicazione dedicata.

In questo modo il cliente fornisce diverse centinaia di dati sulle proprie misure, tra cui la lunghezza e lo spessore di braccia e gambe.

 

 «Uno dei limiti del mercato, soprattutto per vendere prodotti a basso costo, è proprio il timore di sbagliare taglia»

 

Oggi i siti di e-commerce cercano di mettere a punto sistemi sempre più precisi per individuare al meglio la propria taglia. Amazon, per esempio, ha inventato  un avatar per simulare le proprie misure e individuare il vestito che calza meglio.

La tecnologia si rinnova a gran velocità e i colossi riflettono sui sistemi migliori per superare i limiti che il negozio online ha rispetto a quello fisico. Anche se il retail ha sempre il suo indiscusso fascino.

Il body-scanner digitale, al momento, sembra il più all’avanguardia. E il Giappone,  patria di tutte le tecnologie innovative, scala così l’e-commerce

Il concetto è davvero molto interessante, se si pensa a tutto quello che succede oggi con lo shopping, la grande distribuzione e le catene.

 

Il fashion e l’industria pensa alle tendenze ma soprattutto ai gusti degli individui e alla voglia di essere sempre più personalizzati nei propri abiti

Un po’ più essere che solo apparire?

Back To Top