skip to Main Content
Giona 5 1

Via libera alla fantasia e alla creatività! Il design s’ispira al mondo delle favole e inizia a prendersi gioco di sé.

Giona, Jumbo e George (già i nomi richiamano personaggi fantastici) fanno parte di una collezione di oggetti in vetro soffiato.

Disegnati da Alessandra Baldereschi, sono realizzati a mano e ognuno di loro si ispira ad un racconto, reale o fantastico.
Giona_Alessadra_Baldereschi

Giona, l’acquario, ha il nome del Profeta dell’Antico Testamento che rimase tre giorni e tre notti nel ventre di una balena.

jumbo

Jumbo, il portafrutta, è il più famoso elefante africano catturato in Etiopia nel 1869. Ha trascorso alcuni anni in Inghilterra, allo Zoo di Londra. Jumbo era un’esemplare particolarmente grande il cui nome è diventato uno dei più importanti sinonimi di “big”.

george

Ed infine George, vassoio per dolci con coperchio, è una rara tartaruga gigante, ultimo esemplare della specie “Chelonoidis abingdoni” estinto nel 2012.

Unknown

Oggetti divertenti, puliti nella forma, eleganti nei materiali. Tanto sofisticati quando ironici da piacere a tutti!

 

 

Dopo una formazione artistica, Alessandra Baldereschi nel 2000 consegue il Master in Industrial Design alla Domus Academy. Nel 2001 ottiene una residenza-studio in Giappone e sviluppa progetti per la tavola in ceramica con Aziende del Distretto Di Gifu. Al rientro in Italia, inizia a collaborare con aziende, quali Swatch Bijoux, Fabbian Illuminazione, Moss NY, Dilmos, De Vecchi, Chimento, Coin Casa Design, Skitsck e altri marchi, spaziando da progetti di bigiotteria e moda a quelli d’illuminazione e arredo.


Ha partecipato a varie edizioni del Salone Satellite di Milano nel 2002, 2003 e 2004. La sua serie sperimentale Bosco, sedute e tappeti realizzati con foglie e muschi naturali, appartiene alla collezione Dilmos Edizioni. Tra le sue esposizioni: la Biennale di Saint Etienne, Dentro Amsterdam, il Design Festival di Seoul e la galleria di Moss un New York. Nel 2007 la poltrona “Soufflè” è stata selezionata per “Milano Made in Design”, e nel 2009 Li Edelkoort sceglie “Le piantine” per la mostra GLASS al museo Designhuis di Eindhoven. Nel 2010 è stata nominata tra i Dieci Migliori progettisti della Nuova Generazione.

 

 

Back To Top