skip to Main Content
Interlace Apartments

Interlace Apartments, 1.040 unità abitative divise in 31 blocchi residenziali, accatastati uno sull’altro in un ordine solo apparentemente casuale, ecco come si presenta l’ambizioso complesso residenziale di Singapore, progettato dall’Office for Metropolitan Architecture (OMA) di Rotterdam insieme con lo studio tedesco Buro Ole Scheeren che nel corso dell’edizione 2015 del World Architecture Festival si è aggiudicato il titolo di Edificio dell’anno.


Ogni blocco di appartamenti ha 6 piani ed è lungo 70 metri, 31 parallelepipedi,
che in parte poggiano l’uno sull’altro e in parte sono sospesi, con angolazioni diverse che formano degli spazi vuoti esagonali.

Un complesso disegno geometrico, ordinato in un vero e proprio schema a creare una rete di spazi interni ed esterni, livelli privati e condominiali, distribuiti equamente per ogni abitante.

Osservando il complesso dall’alto infatti, è possibile intravedere la struttura a esagoni, costruiti uno accanto all’altro e intervallati da parchi pubblici con piscine, giardini e spazi ricreativi. Ai piani inferiori delle diverse strutture sono presenti negozi, bar e ristoranti, mentre i tetti dei vari blocchi si trasformano in giardini pensili e terrazze panoramiche che offrono ulteriore spazio verde.

Interlace Apartments

The Interlace ha convinto i giudici grazie al suo stile “radicale e alternativo”. È proprio per la sua struttura peculiare che il progetto di OMA/Buro Ole Scheeren si è aggiudicato il premio, perché – ha dichiarato Paul Finch, direttore del Festival – “presenta un modo alternativo di pensare allo sviluppo edilizio rispetto alle classiche torri a grappolo”.

Site_Plan

È stato definito “villaggio verticale”, ma in realtà nel suo insieme l’orientamento è più orizzontale: staccandosi dalla tipologia standard di edifici di Singapore, torri isolate di appartamenti verticali separate l’una dall’altra, Interlace esplora un approccio radicalmente diverso alla vita tropicale: una rete interconnessa in cui le ampie strutture residenziali e i servizi sono intrecciati con la lussureggiante vegetazione e offrono opportunità di interazione sociale integrati con l’ambiente naturale.

 

Public_Spaces_DiagramIl progetto, che sorge su un sito di otto ettari nella verde zona di Southern Ridges e sfrutta le generose dimensioni del sito (170,000 m2) massimizzando la presenza della natura e riducendo al minimo la circolazione veicolare interna, è circondato da una cintura verde di parchi e strutture ricreative dell’estensione di nove chilometri.

La sostenibilità è al centro di tutto il progetto: sulla base di un’attenta analisi ambientale del sole, del vento e delle condizioni del microclima locale sono state adottate strategie energetiche passive a basso impatto (energia solare, pannelli fotovoltaici, isolamento termico e acustico).

Green_Area_Diagram

Ole Scheeren ha commentato così il progetto: “Il progetto risponde alle esigenze di spazi condivisi e di bisogni comuni di una società contemporanea e allo stesso tempo risponde alle problematiche di vita condivisa e individualità, offrendo una molteplicità di spazi interni/esterni specifici per il contesto tropicale”.

 

 

Interlace Apartments, Singapore
Architetti: OMA, Ole Scheeren
Luogo : Singapore
Area: 170.000 m2
Anno di progetto: 2013
Fotografia: Iwan Baan

(Patrizia Ricci)

 

Back To Top