skip to Main Content
Lusso00

Che cosa definisce un’abitazione di lusso? Sempre meno l’ostentazione del valore economico e sempre di più l’esperienza di benessere psicofisico. Una casa di lusso oggi è un’abitazione che si prende cura del suo proprietario, fornendogli tutte le sensazioni che cerca: benessere, relax, eccitazione.

lusso01

Matteo Nunziati per City Life

Questo nuova idea di lusso è stata descritta in un incontro con progettisti e costruttori nella sede milanese dell’Ance, da Pietro Adduci, business director di TecMa Solutions, un’azienda specializzata in strategie di business per l’architettura. Il lusso, ha spiegato Adduci, si basa soprattutto sulla percezione del valore di un oggetto ed ha quindi un rapporto diretto con la psicologia dell’acquirente. La nuova frontiera del lusso, dunque, è profondamente influenzata dalla trasformazione tecnologica che sta cambiando il nostro rapporto con l’ambiente e con gli oggetti.

lusso02

Simone Micheli, Hotel Barcelò, Milano

 

L’evoluzione della domotica e l’IoT (internet of things) aprono scenari inediti. Pensiamo ad esempio all’illuminazione. La luce artificiale può autoregolarsi in relazione all’apporto di luce naturale e quindi garantire all’interno dell’abitazione una luce in armonia con il ritmo naturale dell’organismo. Ma ci si può spingere ancora più in là. Ad esempio entrando in casa con al polso uno Smart Watch il sistema domotico potrebbe avere un’idea del nostro umore (in base ai dati su pressione e battito cardiaco) e darci una luce più calda se rileva una tendenza alla depressione o una luce più rilassante se rileva un certo stress.

lusso03

Concetti analoghi si possono applicare a tutta l’impiantistica. La tecnologia diventa sempre più personalizzata e in questo senso va oltre il concetto generale di edificio eco-sostenibile per creare un ambiente gestibile e programmabile.

“Si parla spesso – spiega Adduci – di servizi inclusi, di eco-sostenibilità, di comfort, ma per il nuovo cliente Luxury questi elementi non sono sufficienti a soddisfare quell’esigenza di benessere psicofisico di cui è alla ricerca. È necessario introdurre nel progetto immobiliare qualcosa che non possa essere acquistato con il danaro.”

In definitiva, un progetto tecnologico che deve avere al centro emozioni e sensazioni.

Back To Top